Sicurezza online: chi dice che i Mac non ottengono i virus?

Geoffrey_Carr

Sommario:

Sicurezza online: chi dice che i Mac non ottengono i virus? - Blog 2023
Sicurezza online: chi dice che i Mac non ottengono i virus? - Blog 2023
Anonim
Molte persone dicono "Non preoccuparti dei virus, prendi un Mac." Questo consiglio è al livello? Diamo un'occhiata alla storia della sicurezza Macintosh e impariamo cosa possiamo dal Mac.
Molte persone dicono "Non preoccuparti dei virus, prendi un Mac." Questo consiglio è al livello? Diamo un'occhiata alla storia della sicurezza Macintosh e impariamo cosa possiamo dal Mac.

Oggi parleremo di molti miti e realtà di sicurezza e virus sulla piattaforma Mac. Discuteremo anche sul perché le persone pensano così comunemente che "i Mac non ottengono virus" e perché i computer Mac possono (o potrebbero non essere) più sicuri delle macchine Windows. E come al solito, se hai storie di horror informatico relative a Mac, virus e malware, sentiti libero di condividerle con noi nei commenti.

Commercializzare il computer "Virus-Free"

I Mac sono stati a lungo pubblicizzati come la piattaforma "senza virus". Ci sono un certo numero di verità a questo, così come un certo numero di miti. Molte volte, può essere difficile tracciare un confine tra ciò che è vero e ciò che è semplicemente un segnale pubblicitario. Dai un'occhiata al video qui sopra. Queste linee sono particolarmente caricate:

PC: I think I got that virus that’s going around. You’d better stay back, this one’s a real hum-dinger.

Mac: Okay, I’ll be fine.

PC: Don’t be a hero! Last year there were a known 140,000 known viruses for PCs.

Mac: PCs, not Macs.

Questa è una formulazione interessante, perché lo è tecnicamente vero. I virus sono come qualsiasi programma: devono essere scritti con linguaggi specifici della piattaforma, con istruzioni scritte per quella macchina, sistema operativo, tipo di processore, ecc.

Che cosa significa parlare in non-nerd? Quel Mac non può eseguire programmi Windows senza eseguire Windows. E poi, è solo una macchina Windows. Poiché i virus sono anche programmi, i virus Windows non possono essere eseguiti su OS X. Quindi, questi "140.000 virus noti" sono realmente inerti su Mac OS. Ciò che questo non significa (ed è qui che entra in gioco la formulazione intelligente) è che i Mac sono in qualche modo immuni ai virus. Diamo un'occhiata alla realtà dei virus sulla piattaforma Mac.

Mercato target dei virus

Apple è stata criticata da molti per aver optato per la "sicurezza attraverso la minoranza". Ciò significa fondamentalmente che i Mac sono più sicuri delle macchine Windows perché hanno meno visibilità - che ci sono semplicemente meno Mac in giro per sviluppare virus. Quando si guarda la quota di mercato (grafico a barre sopra) che i computer Windows hanno e vedere come si accumulano rispetto al numero di computer OS X, questo comincia a diventare chiaro.
Apple è stata criticata da molti per aver optato per la "sicurezza attraverso la minoranza". Ciò significa fondamentalmente che i Mac sono più sicuri delle macchine Windows perché hanno meno visibilità - che ci sono semplicemente meno Mac in giro per sviluppare virus. Quando si guarda la quota di mercato (grafico a barre sopra) che i computer Windows hanno e vedere come si accumulano rispetto al numero di computer OS X, questo comincia a diventare chiaro.

Come qualsiasi investimento aziendale, malware e virus richiedono tempo e risorse umane per svilupparsi. Ricordi nell'ultima edizione di "Sicurezza online" quando abbiamo confrontato gli hacker con i criminali organizzati o con la mafia? Perché sono organizzati, puoi anche considerarli come un business. Vogliono il miglior ritorno possibile sull'investimento di questo tempo e della forza lavoro, quindi ha più senso gettare la rete più ampia e utilizzare le macchine Windows, semplicemente perché molti altri computer nel mondo stanno eseguendo Windows. Statisticamente parlando, maggiore è il numero di macchine che eseguono una piattaforma, maggiore è la probabilità che esistano utenti che non aggiornano le loro patch di sicurezza o che consentano l'installazione di malware sulle loro macchine.

Mentre i computer Apple sono diventati sempre più comuni negli ultimi dieci anni circa, il panorama degli utenti di computer non è stato turbato drammaticamente da dove era prima. Ha ancora più senso sviluppare virus per la più grande piattaforma per il massimo ritorno sull'investimento. Pertanto, i Mac sono "sicuri" perché non è un investimento redditizio di tempo e manodopera per attaccare gli utenti Mac. Ancora.

Pwn2Own e il Mac Hack di due minuti

Ti presento Charlie Miller. Charlie è diventato un nome famoso nel cracking della sicurezza vincendo premi e spezzando un MacBook Air in un hack che gli è costato un minuto irrisorio. Anche se a prima vista potrebbe sembrare terrificante, diamo un'occhiata a cosa significa in realtà "un hack di due minuti".
Ti presento Charlie Miller. Charlie è diventato un nome famoso nel cracking della sicurezza vincendo premi e spezzando un MacBook Air in un hack che gli è costato un minuto irrisorio. Anche se a prima vista potrebbe sembrare terrificante, diamo un'occhiata a cosa significa in realtà "un hack di due minuti".

Pwn2Own è una conferenza in cui i cracker della sicurezza competono trovando difetti nei sistemi operativi, nei browser, ecc. Se uno di questi esperti di sicurezza non è pronto a rompere un browser o la sicurezza di un sistema operativo, non perde tempo a cercare di fallo pubblicamente. Ci vogliono molte lunghe ore di preparazione, studio e ricerca per ottenere l'hack "in tasca" per così dire. Mentre Charlie è riuscito a compromettere la sicurezza in un tempo incredibilmente breve (nessuna impresa facile) è stato in grado di farlo solo con un sacco di duro lavoro e preparazione.

Vale la pena notare che Charlie è lui stesso un utente Mac (controlla il Macbook che sta usando sopra) e (per ora) supporta Mac come piattaforma sicura per gli utenti finali. Nelle sue stesse parole, Charlie dice:

“For now, I’d still recommend Macs for typical users as the odds of something targeting them are so low that they might go years without seeing any malware, even though if an attacker cared to target them it would be easier for them.” (source)

La sicurezza attraverso la minoranza sembra funzionare per Mac, anche per gli esperti di sicurezza come Charlie. Questo potrebbe non essere sempre il caso, ma per ora non può far male. Inoltre, vale la pena ricordare che Apple ha creato patch per proteggere dagli exploit di Charlie poco dopo Pwn2Own - qualsiasi azienda di software rispettabile avrebbe praticamente dovuto!

Un elenco sorprendentemente breve di virus per Mac

Ecco le buone notizie, utenti Mac: statisticamente sei ancora più sicuro delle macchine Windows. Secondo Tom's Hardware:
Ecco le buone notizie, utenti Mac: statisticamente sei ancora più sicuro delle macchine Windows. Secondo Tom's Hardware:

“In 2008, there were 1.5 million different pieces of malware targeting Windows machines. There are less than 200 pieces of malware targeting the Mac.”

I virus sui computer Macintosh sono una realtà. Non sono così comuni in un mondo di malware basato sui profitti. In effetti, probabilmente non riuscirai a trovare un elenco abbastanza completo di virus per OS X, e anche il software antivirus per la piattaforma è abbastanza raro. Questo non significa che le minacce non siano reali e che i Mac siano misteriosamente "immuni" alle minacce.La più grande minaccia per compromettere la sicurezza di una macchina è spesso l'utente, quindi armatevi di informazioni!

Quindi, i Mac sono davvero sicuri dai virus?

I Mac sono una piattaforma abbastanza sicura, ma ciò non significa che lo saranno sempre. Né significa che non siano senza i loro difetti. Con il passare del tempo, sembra inevitabile che qualsiasi piattaforma tanto popolare come Mac godrà di anni e anni di utenti che utilizzano incautamente internet senza ripercussioni. Infatti, mentre i virus possono essere abbastanza rari, ci sono altri tipi di malware che sono noti per attaccare i Mac, ed è probabile che le istanze di questo tipo di malware aumenteranno nel tempo.
I Mac sono una piattaforma abbastanza sicura, ma ciò non significa che lo saranno sempre. Né significa che non siano senza i loro difetti. Con il passare del tempo, sembra inevitabile che qualsiasi piattaforma tanto popolare come Mac godrà di anni e anni di utenti che utilizzano incautamente internet senza ripercussioni. Infatti, mentre i virus possono essere abbastanza rari, ci sono altri tipi di malware che sono noti per attaccare i Mac, ed è probabile che le istanze di questo tipo di malware aumenteranno nel tempo.

Potrebbero accadere due cose per rendere più comuni gli attacchi ai computer Macintosh. Il primo: un aumento della quota di mercato dei computer MacOS X. Questo articolo su Tom's Hardware cita che una quota di mercato del 16% di Mac OS potrebbe potenzialmente rendere la creazione di virus "guidata dal profitto" una realtà sulla piattaforma. Guardando i numeri sopra (abbastanza recenti rispetto alla scrittura di questo articolo) vediamo che Apple ha ancora molta strada da percorrere per raggiungere questo obiettivo.

Ecco cosa sembra inevitabile: sempre più persone inizieranno a utilizzare personal computer di qualsiasi tipo, siano essi Windows, Mac OS X o Linux. Mentre il mercato Windows è destinato a crescere più velocemente in un mondo in cui sempre più persone stanno iniziando a utilizzare Internet, in un mondo in cui sempre più persone utilizzano i computer, anche più persone dovrebbero utilizzare i Mac. Cominceranno a vedere i virus orientati al profitto di nicchia? Sembra molto plausibile: la sicurezza attraverso le minoranze probabilmente non funzionerà per sempre.

Hai pensieri su sicurezza Mac, malware o sulla sicurezza del tuo sistema? Parlaci della tua esperienza con i virus (su qualsiasi piattaforma) nei commenti, o mandali via email a [email protected]

Crediti immagine: Sad iMac di Alan Edwardes, disponibile sotto Creative Commons. Sad Mac di Liam Cooke, disponibile sotto Creative Commons. Apple Macbook Single User Boot di Clive Darr, disponibile sotto Creative Commons. Jack and Mac di Yersina Pestis, disponibile sotto Creative Commons.

Argomento popolare